Acqua a Shanghai, da bere si, no, come


 

Qualche tempo fa abbiamo saputo di gente in arrivo a Shanghai che beve direttamente acqua dal rubinetto, con conseguenti pit stop al cesuo (toilet). L’acqua cosi come arriva in casa o in hotel dal rubinetto NON e’ potabile, e a meno che non sia filtrata con appositi sistemi domestici non e’ nemmeno buona per lavarsi i denti!

salve, sono un boccione...

Per questo nelle abitazioni si trovano i dispenser, le colonnine con boccione sopra, quella e’ acqua potabile anche se non e’ altro che acqua di rubinetto distillata da chi la fornisce.

Di acqua minerale non se ne trova molta in giro, se non importata, la maggior parte di acqua che si vende in bottiglia e’ potabile e basta, sul contenuto di minerali o altro non c’e’ da fare molto affidamento, ma almeno si puo’ bere tranquillamente. Una bottiglia da 500 ml costa in media al negozio 24ore circa 2-4 yuan, le marche che si trovano sono Nestle’, Watson’s, Nongfu, etc.

I boccioni dell’acqua da casa vengono cambiati e consegnati da una miriade di fornitori attorno, costano da un 5-6 yuan a un massimo di 25-30 a seconda del marchio e della capacita’ del contenitore: da 6 a 20 litri.

Se in casa non e’ stato installato un depuratore dell’acqua, consigliamo di usare l’acqua del boccione per lavarsi i denti e far da mangiare, specie se le abitazioni non sono nuovissime e hanno tubi vecchi e di ferro.

A volte l’acqua esce di colore giallastro e odora di marcio, fortunatamente non spesso ma capita, lasciatela scorrere per un po’, dovrebbe passare.

I dispenser in commercio sono di vari tipi, il piu’ semplice ha una resistenza che fornisce anche acqua calda (per il te’ o le fangbian mian…), altri hanno anche un sistema di raffreddamento per cui erogano acqua fredda anche, altri ancora e piu’ costosi sono dei minibar che fanno anche il caffe’ e servono vodka ghiacciata…

Costano da un centinaio di yuan e anche meno i primi, per andare verso qualche migliaio salendo di prestazioni e livello.

Igiene: le cannule interne del dispenser andrebbero pulite ogni tanto, magari con bicarbonato o disinfettanti leggeri, ma attenzione che quando lo userete di nuovo potrebbe avere ancora residui del prodotto usato per la pulizia, quindi non usate benzina, trielina o altri prodotti tossici!

 

 

 

 

Leave a Comment