ArchiShanghai: AU Headquarter – ARCHIUNION ARCHITECTS – 1436 Jungong road, Yangpu district, Shanghai – 2010


 

In una Shanghai in continua e rapida trasformazione, alla scoperta di curiosi esperimenti urbani ed imprevedibili mutazioni “archi-genetiche”.

A cura di RonnieB


 

 

 

AU Headquarter – ARCHIUNION ARCHITECTS – 1436 Jungong road, Yangpu district, Shanghai – 2010

 

Come seta al vento.

Questo il semplice ed estremamente efficace intervento alla base del progetto del team AchiUnion per la propria sede di Shanghai. L’edificio, situato nel distretto di Yangpu, rispecchia in pieno la filosofia sperimentale dello studio in bilico tra arte, ingegno e architettura.

Proprio la natura del contesto in cui si colloca, un ex-complesso industriale tessile in via di trasformazione, diventa la materia ideale con cui creare una seconda pelle capace di definire nuove dinamiche spaziali. I volumi esistenti diventano uffici, laboratori, spazi espositivi e di ricreazione a servizio dell’atelier. Ad avvolgerli una cortina di blocchi di cemento, posizionati con cura digital-sartoriale a simulare le pieghe di un ipotetico tessuto. Come un’organica membrana senza soluzione di continuità, gli elementi definiscono lo spazio e si aprono al suo intorno; insieme ne proteggono il nucleo creativo e lo espongono alle influenze esterne, filtrandole.

Così la materia si piega, si flette, ruota; lascia spazio ad una fluidità memore dei tessuti che una volta lì si producevano. Il sapiente gioco materico e compositivo si presta ai voleri dell’architettura in un continuo rimando tra interno ed esterno, continuità e separazione, tecniche della tradizione e innovativi sistemi di progettazione.

In una città urlata e protesa alla corsa verso il cielo, c’è ancora qualcosa che parla della sofisticata forza della composizione, della leggerezza creativa, dell’eleganza materica …e vince.

 

Immagini: ArchiUnion

Leave a Comment