ArchiShanghai: Il Museo del Vetro – LOGON


 

In una Shanghai in continua e rapida trasformazione, alla scoperta di curiosi esperimenti urbani ed imprevedibili mutazioni “archi-genetiche”.

ArchiShanghai, rubrica di architettura a cura di RonnieB

 

Una fabbrica in disuso è ancora una volta la tela sulla quale stendere i colori dell’architettura. Ci ha pensato lo studio Logon per un museo dedicato al vetro, materiale nobile per eccellenza. Situato nel distretto di Baoshan, alla periferia nord-est di Shanghai, l’intervento è già un must per cultori della materia e non.

L’edificio, composto dalla combinazione di un volume esistente ed uno di nuova progettazione, si affaccia su una piazza prospiciente la strada in grado di ampliarne le prospettive e di donare al complesso l’apparenza di un’elegante quinta scenica. Ad accogliere il visitatore una facciata che parla le lingue del mondo, a simbolizzare un’architettura capace di unire contesto locale e pensiero globale. Le parole si appropriano della struttura, rivestendola: come in una contemporanea babele al silicio lettere e segni si susseguono in un disordine solo apparente; per poi riconfigurarsi in parole codificate che raccontano la straordinaria storia del materiale a cui l’edificio è dedicato.

A dimostrazione della forza socio-culturale dell’intervento, tutt’intorno è un fiorire di atelier e piccoli laboratori che, quasi per gemmazione, incorporano lo spirito creativo del museo declinandolo in infiniti modi di produrre ed inventare.

Quale baluardo dell’architettura contemporanea, l’edificio sottolinea la necessità del recupero, della trasformazione e dell’innovazione; anche là dove l’abbattere è pratica diffusa. Segno questo che la qualità è un valore altamente spendibile ed un importante attrattore economico in grado di innescare situazioni urbane dai risvolti di notevole interesse. A Shanghai: dall’idea alla materia, attraverso la qualità.

 

MUSEO DEL VETRO DI SHANGHAI – LOGON – 685 Changjiang Xi road, Baoshan district, Shanghai, China – 2011

Immagini: Ronnie B. – Logon

 

 

Leave a Comment