Come vendere online in Cina, i marketplace principali


Vendere online in Cina e’ allo stato attuale un imperativo INELUDIBILE. Non e’ infatti una tendenza quella dell’ecommerce ma una realta’ consolidata e in crescita fortissima. I negozi tradizionali sono gia’ in forte crisi in Cina e l’online permette di raggiungere i clienti in ogni momento e in ogni zona del Paese.

 

I negozi in Cina non sono esattamente come quelli in Europa. O di un livello troppo basso, oppure troppo elevato. Il traffico delle grandi metropoli rende sempre piu’ difficili gli spostamenti in citta’. Fare shopping tradizionale non e’ un piacere quanto farlo da un negozio online e ricevere tutto a casa in poco tempo.

Aggiungi a questo la morbosa mania che ha preso i consumatori cinesi di vivere e diffondere su Wechat e altri social tutto quello che fanno, mangiano e, ovviamente, comprano.

Acquistare online e’ un’esperienza che unisce tutti questi aspetti velocemente e soprattutto riempiendo quei tempi “morti” che possono essere pause pranzo, trasferimenti o anche solo attese dal parrucchiere. Quasi il 90% dell’ecommerce in Cina passa non a caso dallo smartphone…

Acquistare online per i cinesi e’ diventato cosi’ consueto da travalicare anche i confini.

Il prestigio di acquistare dall’estero non e’ diminuito con gli anni nonostante la crescita di marchi nazionali. L’ecommerce di conseguenza ha allungato i suoi tentacoli anche all’estero. Da piattaforme dedicate all’acquisto in cross-border che hanno decine di milioni di clienti passa ogni tipo di merce direttamente dal venditore estero al cliente in Cina.

Piu’ che una nuova frontiera del commercio si puo’ parlare di una vera e propria migrazione di persone dal mondo del dettaglio tradizionale a quello digitale. E in Cina parliamo di centinaia di milioni di persone.

Questo apre grandi opportunita’ di vendita direttamente dall’estero, senza dover fare magazzino o avere una struttura completa in Cina ne’ doversi sforzare di trovare un importatore sul posto.

 

 

Leave a Comment