Corsi di cinese in Cina – come, dove, quando


 

Caterina Saccani lavora presso la scuola di cinese LTL con sedi a Pechino, Chengde e Shanghai, in particolare dedicandosi allo sviluppo dei programmi per gli studenti italiani per i quali e’ online la versione italiana del sito. Abbiamo avuto una conversazione con lei sull’apprendimento della lingua e in generale dei corsi offerti in Cina.

Per ogni ulteriore domanda potete rivolgervi a lei per indicazioni e consigli: caterina@livethelanguage.cn

 

Sempre piu’ persone sono interessate a imparare il cinese, per chi ancora non conosce minimamente la lingua, quali possono essere le difficoltà maggiori legate allo studio?

Da una parte ci sono le difficoltà che si trovano ad affrontare gli studenti di tutti i livelli, ovvero dover memorizzare per ciascuna parola tre elementi:  pinyin (o trascrizione fonetica), tono e carattere delle sillabe di cui si compone e significato.

Una volta raggiunto un livello intermedio si aggiunge a mio parere un altro problema, ovvero la difficoltà di imparare la lingua in modo divertente, attingendo a risorse come film, romanzi, fumetti e riviste. Parlando per esperienza: ho un livello B2 di cinese, ma faccio ancora fatica a leggere un romanzo di media difficoltà e quando guardo un programma televisivo devo usare spesso la mia applicazione sul cellulare per controllare le parole che non so. Con le altre lingue che ho studiato, una volta raggiunto lo stesso livello avevo molte meno difficoltà a capire le risorse autentiche.

 

Corsi presso universita’ o scuole private? Puoi illustrare in breve le differenze?

Studiare cinese presso una facoltà universitaria in Cina è sicuramente più vantaggioso dal punto di vista dei costi, che invece sono più elevati nelle scuole private. Inoltre, frequentando un ambiente universitario si hanno più opportunità di conoscere studenti cinesi, un aspetto che manca nelle scuole private.

Le scuole private sono più costose, ma hanno alcuni grandi vantaggi. Primo tra tutti il fatto che offrono corsi intensivi (solitamente 20-30 ore settimanali) con date flessibili. Lo studente può iniziare e terminare il suo corso in qualsiasi momento dell’anno e scegliere liberamente la durata del programma in base alle proprie esigenze. Il secondo vantaggio è la maggiore attenzione che riceve ciascuno studente: i gruppi sono formati al massimo da 6 studenti, il che significa che ciascuno ha più spazio per parlare.

Last but not least, i corsi universitari sono frequentati per lo più da ragazzi di 20-30 anni, mentre nelle scuole private persone di tutte le età si sentono a proprio agio.

 

Quali sono i pro e i contro delle lezioni di gruppo vs quelle individuali?

La maggior parte delle scuole private offre programmi intensivi sia di gruppo che individuali. Le lezioni di gruppo sono perfette per i principianti che vogliono entrare in contatto con la lingua confrontandosi con altri e che vogliono prima di tutto imparare il linguaggio generico. Sono solitamente molto più economiche di quelle individuali.

Le lezioni individuali sono invece più adatte a chi ha già raggiunto un livello intermedio e cerca un programma personalizzato per raggiungere i propri obiettivi o che vuole concentrarsi solo su un determinato aspetto (ad esempio il cinese economico o commerciale). Sono solitamente più costose di quelle collettive, ma consentono anche di raggiungere risultati migliori in un determinato periodo.

In cosa consiste un programma di immersione linguistica e culturale? Che vantaggi offre?

Un programma di immersione linguistica prevede solitamente lezioni individuali combinate con l’alloggio presso una famiglia che parla solo cinese, in un ambiente dove le possibilità di contatto con altri stranieri sono ridotte al minimo. La nostra scuola offre un programma di questo tipo nella città di Chengde (http://www.ltl-cinese.it/corsi-di-cinese-a-chengde/)

Il vantaggio del programma full immersion è la continua esposizione alla lingua e alla cultura cinese. Alcuni studenti raccontano che dopo alcune settimane a Chengde hanno iniziato a pensare in cinese!


Altra domanda da un milione… la città migliore in cui studiare il cinese mandarino?

Il cinese mandarino standard (pǔtōnghuà) viene insegnato in Cina ai bambini a partire dai sei anni e tutti i cinesi lo parlano più o meno bene. In una città come Shanghai ad esempio, dove la maggior parte degli abitanti proviene da altre parti della Cina, si utilizza il mandarino per comunicare, pur non essendo questa la lingua madre. Per chi vuole però studiare cinese in una città dove il mandarino standard è la lingua madre, parlata nel quotidiano dalla gente comune, la scelta migliore è decisamente Pechino o in alternativa un’altra città della Cina Nord-Occidentale come Chengde.

 

 

Ok, ora andiamo con alcune domande che arrivano spesso a noi da aspiranti studenti di cinese:


– Voglio imparare soprattutto il cinese commerciale. Che tipo di corso devo seguire?

A chi desidera approfondire solo un particolare linguaggio settoriale consiglio di scegliere un programma individuale, studiato su misura come questo (http://www.ltl-cinese.it/lezioni-di-cinese-cina/?tab=2). La maggior parte delle scuole private offre lezioni individuali con focus sul cinese commerciale.

– Voglio imparare il cinese, ma ho poco tempo a disposizione e tanti impegni di lavoro..

Ci sono diversi programmi improntati a flessibilita’ di orario e situazioni, soprattutto quelli offerti dalle scuole private. La nostra scuola ad esempio offre la possibilità di seguire lezioni part-time, con orario flessibile, in un luogo a scelta dello studente (ad esempio casa o ufficio).

– Quanto ci vuole per imparare a parlare il cinese in modo fluente?  

Un principiante è solitamente in grado di parlare la lingua in modo fluente dopo un periodo di studio intensivo che va dai 7 agli 11 mesi. Tuttavia la velocità con cui ciascuno apprende una lingua è un fattore del tutto soggettivo.

– Voglio imparare il cinese, ma non posso fermarmi in Cina a lungo, che corso fa per me?

A chi può fermarsi in Cina solo per alcune settimane consiglio un programma intensivo di studio individuale con 30 ore settimanali, combinato con la sistemazione presso una famiglia cinese.

– A cosa mi serve imparare il cinese, tutti i cinesi sanno l’ inglese, no?

Purtroppo non posso confermare questa convinzione di molti. La maggior parte dei cinesi con cui ho parlato, anche quelli più istruiti, non parlano abbastanza bene l’inglese da poter sostenere una conversazione di media difficoltà e hanno serie difficoltà con la pronuncia. Fanno eccezione, ovviamente, quelli che hanno studiato in paesi di lingua anglosassone.

 

Parliamo un attimo dei programmi con sistemazione in famiglia: cosa comporta, quali sono i vantaggi ai fini dell’apprendimento?

Vivere con una famiglia cinese consente di immergersi nella lingua e nella cultura del posto in maniera ancora piu’ profonda. Ogni sera, mentre si cena con la famiglia, si possono mettere in pratica le frasi imparate a lezione. La famiglia ospitante non solo prepara tutti i pasti per lo studente, ma lo intrattiene, gli fa conoscere amici e lo aiuta a integrarsi nella comunità locale.

Infine, due parole sull’esame HSK e come si articola?

L’esame HSK è la certificazione più importante per la lingua cinese, riconosciuto dal ministero degli esteri. si articola in 6 livelli, che corrispondono più o meno ai quelli del Quadro Europeo di Riferimento per le Lingue Straniere. L’esame è volto soprattutto a verificare la capacità di ascolto, lettura e scrittura. E’ disponibile anche una versione computerizzata, dove non è quindi necessario imparare a scrivere i caratteri con precisione. Il numero di caratteri da imparare va da 150 (livello 1) ai 5000 (livello 6).

LTL offre corsi di preparazione all’HSK (http://www.ltl-cinese.it/lezioni-di-cinese-cina/?tab=3 ), tenuti da insegnanti qualificati e con esperienza nella preparazione di questo tipo di esame .

 

Caterina Saccani

LTL Mandarin School

Tel: + 86 (0) 10 5100 1269

caterina@livethelanguage.cn

Sunshine 100, Guanghualu 2

Bldg. C #2910, Pechino

 

 

Leave a Comment