Le erbe millenarie della bellezza nella Medicina Tradizionale Cinese


a cura di Eleonora Pallavicino, editor di Pacific Prime China

 

Se nell’ambito della cosmesi in occidente siamo spesso vittime di mode e tendenze passeggere, la millenaria dottrina della Medicina Cinese ci regala erbe e rimedi collaudati da generazioni e generazioni di asiatiche e fascinose bellezze – le donne cinesi non sono forse famose per la loro impeccabile pelle eburnea? Molti di questi rimedi sono gli stessi che negli anni recenti sono stati ripresi e rilanciati, con l’ausilio di nuove ricerche di laboratorio, dalle grandi case cosmetiche europee e americane, ma l’enigmatico sorriso del saggio cinese può ben voler dire: per noi dell’impero di Mezzo, niente di nuovo sotto il sole.

Eccovi alcune beauty tips selezionate tra le molte della Medicina Tradizionale Cinese.

Il Ginseng –人参(rén shēn), ossia la “radice (a forma di)  uomo”.

 

Un grande classico. La prima e la più importante delle erbe utilizzate nella medicina cinese, la radice del Ginseng, è una vera panacea. Alla base di molti preparati di erboristeria e fitoterapici anche in Occidente, viene purtroppo spesso usato senza la necessaria competenza nella preparazione del prodotto (estrazione principi attivi e conservazione) e nella sua somministrazione (dosaggi).

Si narra che il Ginseng fu scoperto in Asia tra i 4000 e i 5000 anni fa sulle montagne della Mancuria ed utilizzato sin da allora. L’effetto energizzante ed equilibrante di questa pianta “adattogena (*)” è noto e confermato da ricerche sciantifiche e sicuramente l’incredibile tubero meriterebbe un lungo articolo a sé, ma parliamo qui ora solamente degli  effetti che può avere sulla vostra bellezza! L’altro contenuto in fitonutrienti (**) della radice della pianta la rende adatta a stimolare il metabolismo della pelle: in particolare il ginseng può aiutare a contrastare gli effetti del nemico numero uno, i dannati radicali liberi, derivanti da ossidazioni, inquinamento ed esposizione ai raggi solari; i suoi principi attivi (saponine, amminoacidi, vitamine, sali minerali) possono infatti aumentare la produzione di collagene e migliorare il tono della pelle.

Con il fai da te potete preparare semplice tisane di ginseng, grattugiando la radice in acqua bollente; oppure acquistarlo in polvere o in preparati presso le cliniche di medicina cinese (con prescrizione e preziosi consigli) o presso alcuni negozi famosi di Shanghai,  uno su tutti: lo storico da “Cai Tong De Tang” 蔡同德堂, al n. 450 di Nanjing Dong Lu, dove i primi due piani sono dedicati proprio alla cosmesi e agli integratori. Attenzione il ginseng non è economico, si tratta di un’erba preziosa e di non troppo semplice coltivazione; è disponibile anche in compresse nei negozi che vendono integratori alimentari/prodotti per il fitness o in creme di preparazione occidentale (vedi anche farmacie italiane per chi preferisce comperare in patria).

Bacche di Goji – 枸杞 (gǒu qǐ))

(Goji Berry o wolfberries  se le cercate in Inglese)

 

 

Sono molto di moda, ogni tisaneria, erboristeria e drogheria le espone come must have, anche in Europa. Queste belle bacche rosse di sapore delicatamente asprigno crescono ad elevate altitudini sugli altipiani di Tibet e nelle regioni del Centro e Nord della Cina, dove proliferano lungo il corso del fiume giallo. In Italia sono state molto studiate negli ultimi trent’anni ma sul loro valore di superfood esistono ancora controversie; la medicina cinese le ha sempre utilizzate a supporto del sistema immunitario e come antiossidante.  Certo è che le piante di Goji sono ricche in vitamine (Gruppo B, A e C), amminoacidi e sali minerali e le bacche sono pubblicizzate da chi le promuove come “uno dei frutti al mondo con il più alto effetto antiossidante”, ossia  un indiscutibile trattamento di bellezza per la pelle. Il contenuto in carotenoidi e vitamina A renderebbe il Goji raccomandato anche per unghie, pelle e capelli.

In commercio le trovate essiccate, da consumarsi come snack, in tisana, in insalata, nel porridge o nello yogurt, in polvere e compresse, o in estratto liquido.

Attenzione però: pare che la qualità dei frutti e la modalità di conservazione delle bacche essiccate sia particolarmente rilevante ai fini della loro efficacia. Non solo Goji benefico pare essere solamente quello Asiatico, che cresce su un humus specifico e necessario allo sviluppo degli opportuni principi nutritivi (diffidare di quello ora coltivato in Europa), ma la varietà raccomandata è specificamente  il “Lycium Barbarum L., mentre il  “Lycium Chinense” non è altrettanto ricco in nutrienti.

Altre specifiche relative a raccolta e conservazione (anche domestica) potete trovare, a titolo di esempio su https://www.bacchedigoji.com/qualita#conservazione

Allergici all’erta: il Goji inaspettatamente appartiene alla famiglia delle solanacee (come patata, pomodoro e melanzana).

Crisantemo –  菊花((Jú huā)

In Italia questo fiore è quello destinato ad omaggiare i defunti, mentre in Cina è un  ingrediente storico della Medicina Tradizionale. Così poco utilizzato dalla medicina occidentale, il bel Crisantemo è protagonista in Cina di tisane “rinfrescanti”  – ossia adatte a debellare patologie ed infezioni da “riscaldamento” in un ottica tradizionale di riallineamento ying/yang. Tra le sue varie proprietà preme evidenziare la sua qualità di disinfiammante in caso di sfoghi cutanei, brufoli e foruncoli. Il fiore contiene ferro, magnesio, calcio, vitamine b e c, niacina e betacarotene con effetto antinfiammatorio ed antiossidante. Lo trovate facilmente in tutti i negozi cinesi di tè; ricordate che l’acqua di infusione deve essere, come per i vari tè verdi, calda ma non bollente (90° ma non 100°), per preservare le proprietà medicinali del fiore.

Attenzione: Le piante del nostro elenco – come la maggior parte delle piante e dei preparati pertinenti al vasto mondo della Medicina Tradizionale Cinese – possono aver interazioni con altri farmaci e controindicazioni per varie patologie, ad esempio il Goji non è adatto a chi assume farmaci anticoagulanti, e il crisantemo è sconsigliato per i diabetici. Vi esortiamo sempre a verificare con il vostro medico o con uno specialista di MTC e a esercitare un’ulteriore, estrema cautela in caso di gravidanza. Le informazioni on line vanno sempre verificate ed approfondite.

 

(*) “Adattogeno”: si dice di una sostanza che può aiutare l’organismo a migliorare le condizioni psicofisiche e quindi e rispondere efficacemente allo stress; un sostanza adattogena permette di incrementare la resistenza alla fatica, aiuta il sistema immunitario potenzia il rendimento fisico e mentale, regola le funzioni metaboliche e svolge azione antiossidante.

(**)”fitonutrienti”: sono sostanze diverse prodotte dalle piante per sostenere la propria crescita e difendersi dalle aggressioni ambientali; ne esistono molte e diverse (gli studi ne indicano tra le 60 e le 100 mila)  ed hanno per l’uomo proprietà  antiossidanti ed antinfiammatorie.

Sono fitonutrienti ad esempio i terpeni, i polifenoli i flavonoidi e molti altri, solo per citare alcuni nomi che posso far risuonare un campanello nel lettore, e la voglia di approfondire.

Una curiosità per chiudere – Erbe a parte, esiste un altro elemento della Medicina Cinese che è considerato ottimo per la pelle, ma che è sempre stato guardato con grande perplessità culturale e scientifica in occidente,  sebbene in Asia sia considerato una prelibatezza ed un ottima cura di bellezza.

I nidi di rondine –  燕窝(yàn wō).

 

 Sì, si tratta di veri e  propri nidi!  Costruiti con la saliva solidificata di alcune specie di rondini, le salangane, ed evocativi per gli Orientali di delizia culinaria e di tavola aristocratica, gli yàn wō sono preziosi come il caviale, poiché poco agevoli da raccogliere, essendo spesso posizionati in alti anfratti e grotte difficili da raggiungere, e provengono soprattutto dal  sud est asiatico, mentre in Cina sono scarsamente presenti – pare che solo nell’Heinan se ne trovino ma in piccole quantità. In Asia vengono utilizzati da secoli nella preparazione di piatti dolciastri e di zuppe. Sin dai tempi antichissimi ai nidi di rondine si attribuirono proprietà beauty per la loro supposta capacità di riparare i tessuti  e preservare l’elasticità della pelle. Il contenuto in proteine e collagene ed amminoacidi pare oggi confermato, ed anche la presenza di vari ormoni tra cui testosterone ed estradiolo, ma le loro miracolose proprietà paiono essere ancora frutto di perplessità scientifiche, e di vivaci polemiche derivanti da questioni etiche ed ambientali legate alla raccolta e alla frenesia commerciale che circonda i pregiati nidi.

Igienicamente puliti, lavati e poi essiccati, i nidi di rondine si possono acquistare presso alcuni negozi di medicina cinese, on line (molti i falsi naturalmente!), o in bottiglia/barattolo in alcuni supermercati. Si possono consumare in zuppa (delicata e gelatinosa) o seguendo curiose ricette (googlate per credere). Il prezzo varia ma in media è di circa 2000 euro al kg; la varietà più pura, cosi detta “rossa” raggiunge cifre da capogiro, ben al di sopra di quelle qui indicate.

Zigzagate nella nostra bibliografia per saperne di più (siti in italiano) e per curiosità e ricette consultate alcuni bei siti in lingua inglese di Singapore.

http://www.oloselogos.it/articoli-fitoterapia/il-ginseng-rimedio-per-tutti-i-mali-prima-parte/

http://www.riza.it/benessere/bellezza/2951/col-ginseng-allontani-rughe-e-impurita.html http://www.huffingtonpost.it/valentina-venanzi/tutta-la-verita-sulle-bacche-di-goji_b_3900677.html

https://yanyuan.com.sg

http://salvatoreloleggio.blogspot.sg/2015/08/il-pericoloso-business-dei-nidi-di.html

http://thesmartlocal.com/read/birds-nest

https://www.xinyanbirdsnest.com/blogs/news/45286916-how-to-prepare-birds-nest-soup

https://www.livescience.com/21534-edible-birds-nests-health.html

 

Paolo Bonomi, il tuo contatto in italiano a Pacific Prime

Se volete indagare ulteriormente la Copertura assicurativa  HomeGuardian Plus per la vostra casa, conoscere la gamma dei premi per le diverse opzioni di copertura ed ottenere un preventivo personalizzato, o sottoporre  qualunque domanda di carattere assicurativo, contattate gratuitamente e senza alcun obbligo PACIFIC PRIME,  consulente assicurativo internazionale, specialista da 20 anni del mercato cinese:  www.pacificprime.com.
Potete parlare direttamente in italiano con Paolo Bonomi, consulente specializzato di Pacific Prime, direttamente al telefono: 0086 21 21 2426 6523 o via mail: italiansales@pacificprime.com
PACIFIC PRIME in SHANGHAI: 19th Piano, Yunhai Building, 1329 Huaihai Zhong Lu, 200031 Shanghai, Cina. – Tel: 0086-21-24266400

 

 

 

Leave a Comment