Spesa online in Cina: verdura & frutta a domicilio, Taobao contro Fields


 

Tra le preoccupazioni che assillano maggiormente il/la laowai e’ se in un posto “parlano inglese???” o se un certo sito “e’ in inglese???”.

Capisco che tantissimi non parlino il cinese ne’ lo leggano, comprensibile anche che tanti non abbiano la forza o il tempo per mettersi a studiarlo per capirci qualcosa, pero’ ci sono delle aree dove lo stesso ci si puo’ avventurare anche senza la lingua di Albione…

La condanna per uno straniero che vive in Cina o a Shanghai nel nostro caso e’ vivere infatti la propria esistenza in un purgatorio dove le anime parlano inglese, chi madrelingua chi come seconda o terza lingua, spesso ridotto a tre parole utili e in balia di continui misunderstanding, ma tant’e’, sempre meglio dei “geroglifici” cinesi!

Ad esempio quando si tratta di shopping il laowai vive nell’eta’ della pietra rispetto all’indigeno… I cinesi comprano grandemente online con due clic e in pochi minuti, ricevono la merce in ufficio, in casa o anche in macchina mentre corrono… e a prezzi molto piu’ bassi che i negozi. Il nostro laowai va al negozio, o al meglio usa quei pochi siti in inglese che saranno anche user friendly ma che moltiplicano anche i prezzi esponenzialmente.

Prendiamo una cosa semplice come fare la spesa a Shanghai, ma anche in altri posti della Cina. Tanti comprano verdure e frutta su Fields, che e’ in inglese, quando su Taobao e Tmall, per non dire Yihaodian o JD.com si puo’ fare lo stesso a prezzi anche piu’ convenienti e con un servizio ugualmente buono, se non super.

Se cerchi la rucola (in cinese: zhimacai 芝麻菜), per esempio, non e’ che la trovi dappertutto nei supermercati di Shanghai, e quando la trovi ha prezzi da caviale nero.

Siccome in Vivishanghai siamo Taobao-dipendenti, fatta una piccola ricerca e’ saltata fuori la preziosa verdura, prezzo 9.90 RMB/250 g. Su Fields la rucola (ARUGULA) e’ invece a 25 RMB, confezione da 200 g.!

A volersi fare karakiri, andando al Cityshop,una  confezione di rucola da 50 g. (capito bene, cinquanta), RMB 18!!!). La signora Maria costa meno…

Comprare online in Cina e a Shanghai! Cosa si scopre…

Incuriositi siamo andati a cercare altri ortaggi nel sito di questo negozio su Taobao (ma ce ne sono tanti altri anche…), scoprendo che hanno proprio tutto e rispetto ai vari fields anche a prezzi molto piu’ bassi.

Prendiamo i peperoni, gialli o rossi, su Fields sono venduti a 25 RMB contro i 9.90 di Taobao!

Guardiamo meglio… Ahhh ma su Fields sono ORGANIC!!

Ecco spiegato, andiamo a vedere in quello Taobao e… sorpresa, anche li’ sono ORGANIC ma in CINESE: YOUJI 有机

Proviamo coi… FINOCCHI (茴香头)! Taobao 8 RMB/jin (mezzo kilo), Fields… 20!

Nota: tenendo sempre con le pinze la classificazione ORGANIC/有机 che in Cina sappiamo vale quello che vale, dai fields (che si rifornisce in Cina anche lui, non da qualche oasi agricola) come sui taobao… 🙁

Allora per fare una prova abbiamo ordinato:

  • 250 g. di rucola 8.90 RMB (arrivata in due buste, 8,9 anziche’ 9.9 RMB…)
  • 2 jin di finocchi RMB 8
  • 1 jin di patate piccole da forno RMB 3/jin, totale 33.90 (inclusa spedizione, 6 RMB)

Porto di origine: Shanghai, consegna Shanghai.

 

 

La merce e’ arrivata in una scatola esattamente come ordinata e IL GIORNO DOPO, MATTINA! In ottime condizioni e apparentemente fresca. Niente da dire…

Stessa spesa fatta con il sito in inglese invece sarebbe stata:

  • finocchi, 2 jin = RMB 40
  • rucola/arugula, 200 g. RMB 25
  • patate piccole, 10 RMB/jin, totale RMB 70!

 

Vabbe’ i conti li sapete fare anche da soli, no? Se volete una mano ad acquistare online forse possiamo aiutare? 🙂

info@vivishanghai.com

Ciao!

 

Leave a Comment