Guida alla maternita’ a Shanghai e in Cina / 2


 


Assicurazioni maternità in Shanghai e in Cina: ospedali, assicurazioni e opzioni di copertura.

 

 

Bentrovati con la seconda parte della nostra carrellata su tutto quanto c’è da sapere per affrontare la gravidanza e la maternità vivendo a Shanghai e in Cina.

Abbiamo già visto in dettaglio la situazione ospedaliera della nostra città nel blog precedente (link), seguendo passo per passo i dati riportati nella nuova “Maternity Insurance Guide 2017/18” che potete scaricare gratuitamente dal sito di Pacific Prime China: Link

Riassumendo per sommi capi: Shanghai, come la maggior parte delle grandi città in Cina, offre una vasta scelta di strutture pubbliche, semi pubbliche (VIP sections degli ospedali pubblici) e private, sia locali che internazionali, il che può creare una certa confusione.

L’opzione delle sezioni VIP e delle cliniche o ospedali privati è certo la più confortevole e rassicurante, ma è anche costosa, e molto costosa nel caso delle migliori strutture internazionali: aspettatevi di pagare 4000 rmb per un ecografia e fino ai 100.000 rmb per un pacchetto con parto cesareo.

Possiamo certo dire che l’assicurazione medica e per la maternità non è un opzione eludibile per chi vive in Cina, poiché garantisce l’accesso alle strutture di qualità,  evitandovi nel contempo un pesante carico economico.

Vi ricordo che quando parliamo di “costi della maternità” ci riferiamo alle visite e agli esami necessari durante la gravidanza, al parto vero e proprio e alla degenza in clinica di mamma e neonato, alle eventuali spese extra in caso di parto cesareo e problemi neonatali inaspettati, ed infine, ai costi dei controlli per il bambino nelle prime settimane di vita, nonché, eventualmente, delle vaccinazioni.

Il primo passo per una scelta informata sarà allora valutare il tipo di copertura di cui c’è bisogno, per porsi al riparo da equivoci e sorprese.

Quando sono arrivata a Shanghai nel 2005, avevo una bambina di pochi mesi e il desiderio di far crescere ulteriormente la famiglia. Ho conosciuto molte altre mamme nella mia situazione: molte di noi, arrivando dall’Italia senza un’assicurazione medica internazionale (il FASI non basta!), si sono trovate nella situazione di sceglierne una prima di pianificare la maternità in Cina. E la situazione non è cambiata oggi. Ma che confusione: periodo di attesa, franchigia, esclusioni –  i tecnicismi assicurativi non sono facili da navigare – è qui che l’esperienza del broker viene in aiuto.

Pacific Prime può aiutarvi, indicandovi cosa dovreste sapere per valutare le diverse assicurazioni mediche,  locali o internazionali, disponibili sul mercato cinese.

Come funziona l’ Assicurazione Maternità?

La copertura maternità non è acquistabile come polizza indipendente o, ma, pur valendo come copertura a se,  è una sorta di stensione della vostra normale assicurazione medica. Se siete una donna giovane e pianificate una famiglia, è dunque importante ed opportuno scegliere per tempo un’assicurazione che offra ANCHE l’estensione alla maternità.  La natura stessa di questa copertura la rende abbastanza costosa (l’assicuratore ha infatti la certezza di dover incorrere in un certo livello di spesa) e la caratterizzano anche alcune restrizioni peculiari– vedi più sotto.

Alcuni piani possono anche includere i trattamenti per la fertilità IVF e coprire i difetti congeniti del neonato, ma vedremo questo punto in un blog successivo.

I tecnicismi: Il periodo di attesa, le franchigie, le esclusioni e le inclusioni

Tutte le assicurazioni includono un “Periodo di attesa (Waiting period)”: si tratta di un periodo prefissato che deve obbligatoriamente trascorrere prima che la copertura maternità possa essere utilizzata per coprire le spese. Tipicamente il waiting period può essere circa di 10/12 mesi, e questo significa che se rimarrete incinte PRIMA che il periodo sia trascorso l’assicurazione NON vi RIMBORSERA’.

Si tratta di un sistema con cui gli assicuratori si tutelano dall’acquisto della copertura da parte di chi è già incinta o sta per esserlo a breve  (cosa che va contro le regole del mercato assicurativo, in un’ottica di equilibrio costi/benefici).

Ci possono però essere casi “ibridi” ed è importante saperlo:

Facciamo l’esempio di una polizza acquistata oggi, con periodo di attesa di 12 mesi. Se la sottoscrittrice della copertura rimarrà incinta prima che un anno sia trascorso, i primi esami della gravidanza non verranno rimborsati dall’assicurazione ma  – attenzione!!  – è possibile che,  se il decorso della gravidanza è a cavallo tra periodo di attesa ed effettiva attivazione della copertura, gli esami finali ed il parto vero e proprio vengano invece pagati dall’assicuratore poiché rientrano a tutti gli effetti nel periodo attivo della polizza.

Dunque questo è un primo punto da verificare (le regole variano per i diversi assicuratori) ponendo questa domanda :

1.  Quanto dura il periodo di attesa; e la polizza mi coprirà se la gravidanza inizia durante il periodo di attesa ma il termine ricade invece nel periodo di copertura attiva?

2.  Franchigie (deductibles): Se siete disposti a pagare di tasca vostra una parte delle spese legate alla gravidanza (sta a voi riflettere su quali e per che ammontare) questo può permettervi di ridurre il costo totale della polizza assicurativa. Chiedete consigli al vostro broker assicurativo sul tipo di franchigie applicabili.

Inclusioni ed esclusioni – cosa domandare:

3. L’assicurazione maternità include un’estensione al neonato? Ossia: qual’ è l’effettiva copertura che la polizza garantisce al bambino dopo la nascita?

4. L’assicurazione pagherà se sorgeranno problemi imprevisti? Se il bambino avrà problemi inaspettati o bisogno di assistenza eccezionale (ad esempio ricovero prolungato o interventi chirurgici)?

5. Quali e quante visite pediatriche di controllo e/o vaccinazioni saranno coperte dopo la nascita?

6. Quando il bambino cesserà di essere coperto dall’assicurazione maternità e necessiterà di una propria copertura personale?

7. Quale flessibilità offre la copertura nella scelta di ospedali medici e pacchetti o piani di cura?  Le cliniche e gli ospedali offrono diverse opzioni, esami e test elettivi, ecografie e monitoraggi aggiuntivi: quali sono o non sono inclusi nella polizza ?

8. Pagamento diretto (direct billing)  o con rimborso successivo (pay and claim)

Cos’e’ il Direct Billing?

Il metodo molto comodo del “direct billing”, ossia di un dialogo diretto tra assicuratore ed ospedale, che regolano tra loro le pendenze senza mai richiedervi di mettere mano al portafoglio, non è sempre applicato. Verificate se l’assicurazione che avete, o che state per scegliere, ve lo permette, e se il suo network di ospedali convenzionati è effettivamente esteso.

Se la polizza o l’ospedale che avete prescelto non consentono il direct billing, dovrete pagare di tasca vostra e richiedere il rimborso all’assicuratore in un secondo tempo, inviando dei moduli standard, da voi compilati, con tutti i dati relativi alla richiesta di rimborso. Nel qual caso verificate se l’assicuratore è noto per sbrigare le pratiche di rimborso in tempi brevi o se le sue procedure possono essere più lunghette.

Agopuntura e Medicina Tradizionale Cinese

Se desiderate ricorrere alla Medicina Tradizionale Cinese e all’agopuntura a supporto ed accompagnamento della vostra gravidanza, siete nel posto migliore. Molte di queste pratiche tradizionali aiutano a mantenere alto il livello di benessere in gravidanza e sono state sperimentate per centinaia di anni – un esempio? L’agopuntura può esser utile per alleviare le nausee gravidiche o per prepararsi ai dolori del parto e le erbe tradizionali sono un buon  rimedio per la stanchezza o per contribuire al benessere fetale.

Se siete interessate, domandate dunque se l’assicurazione che state scegliendo include la medicina tradizionale e l’agopuntura.

Per quanto detto sopra è chiaro che è IMPOSSIBILE acquistare una copertura per la maternità se si è già incinta.

Che cosa fare se è troppo tardi per acquistare un’assicurazione medica per la maternità?

Certamente in questo caso le opzioni sono molto più limitate! Ma non disperate: potete ancora acquistare a beneficio del vostro bambino (e del vostro portafoglio) un’assicurazione medica per neonato. Questa copertura non si estende in alcun modo a quelle spese collegate alla gravidanza, al parto, o ad eventuali complicazioni pre-natali, ma se non altro offre un ombrello di protezione a partire dalla nascita del bambino, includendo con le prime visite pediatriche  complicazioni e bisogni inaspettati,  ed eventualmente le vaccinazioni (verificate ogni dettaglio, i benefici variano presso  i diversi assicuratori).

Organizzatevi e Pianificate

Pianificate con strategia  e comprate il vostro piano assicurativo maternità ben in anticipo. Solo così potete avere la certezza di una copertura estesa ed efficace, una volta trascorso l’obbligatorio periodo di attesa,  che vi garantirà l’accesso alle migliori strutture sanitarie di Shanghai.

Se desiderate approfondire questo argomento, o porre qualunque domanda, non esitate a contattare gli esperti consulenti di Pacific Prime.

L’assistenza e i preventivi sono senza impegno e completamente gratuiti. La squadra di Pacific Prime China ha un’esperienza più che ventennale nell’aiutare i suoi clienti a scegliere i migliori piani assicurativi per la maternità e per la famiglia in Cina e internazionalmente.

Paolo Bonomi, il tuo contatto in italiano a Pacific Prime

Non esitate a contattare Paolo Bonomi, con cui potete parlare in italiano per risolvere ogni vostro dubbio, direttamente al telefono: 0086 21 21 2426 6523 o via mail: italiansales@pacificprime.com

PACIFIC PRIME in SHANGHAI: 19th Piano, Yunhai Building, 1329 Huaihai Zhong Lu, 200031 Shanghai, Cina. – Tel: 0086-21-24266400

Leave a Comment