Home Alone – V e Sv del vivere da soli in una metropoli


Vivere da single avra’ anche i suoi vantaggi, ma se ti capita qualcosa in casa e non ti puoi muovere possono passare anche settimane prima che arrivi un soccorso. Se sei fortunato e hai un cane al limite questo di mette ad abbaiare fino a richiamare l’attenzione di qualche vicino, ma se in casa hai altri pets tipo gatto, criceto o canarino non e’ che serva a molto… Parlando con altri ho scoperto che non sono il solo ad avere questa preoccupazione, e’ curioso vedere come ognuno ha allestito una propria rete di verifica, salvo poi finire nel dimenticatoio:

Piccolo gruppo di due o tre persone che si chiamano a vicenda ogni tanto.
Vantaggi, indubbiamente funziona. Svantaggi: chiamare uno un giorno si e un giorno no tanto per dire che sei vivo e stai bene e’ seccante per entrambi.

Ogni giorno mettere un segnale diverso appeso alla finestra: buona idea ma il tuo controller deve essere davanti casa tua…

Status dei panni appesi fuori: se vedi che la mia roba fuori e’ stesa da giorni allora vuol dire che sono in coma… : idem come sopra.

Altre ed eventuali: si accettano proposte….

Ulteriori inconvenienti della single life in Cina: recentemente partecipando a un simposio su questioni mediche a Shanghai e’ emerso che: la sanita’ in Cina e’ quello che e’, se non paghi non hai nemmeno un cerotto, e se sei da solo e ti capita qualcosa che fare? Ecco alcune cose da preparare: intanto, se hai una assicurazione tieni sempre con te nel portafoglio la tessera, ma non dimenticare anche: carta di credito (cosi’ almeno la strisciano per cominciare a trattarti) e i contatti di una persona da avvisare, magari che parli anche cinese.

Secondo, prepara in una cartella tutti i tuoi dati medici, documentazione assicurativa, contatti di emergenza etc, cosi’ se devi correre in ospedale hai tutto pronto.

Terzo, tieni sempre con te uno o piu’ contatti di persone affidabili, ancora meglio se parlano cinese, e il numero di emergenza del consolato.

 

Leave a Comment