Investire in Tailandia – Case e ville alla portata di tutti


 

Una casa in Tailandia, perché no? Un appoggio per le vacanze e una fonte di reddito tutto l’anno.

Dal nostro corrispondente in Tailandia, Alessandro Previtali

 

Il nostro Alessandro Previtali, ex-Shanghai expat ed attuale Phuket expat si sta dedicando a pieno ritmo a un nuovo, interessante progetto, ovvero l’affitto e/o vendita di ville e villini a Phuket. Sentite cosa ha da dire in merito.

 

“Il mercato immobiliare di Phuket, come quello di Bangkok, e’ in continua espansione e crescita annua. Diversi i fattori che ne determinano la crescita: riguardo Bangkok, come qualsiasi capitale, il mercato e’ incrollabile; grazie ad una crescita annua del prodotto interno lordo del 5%, il paese e la capitale stanno vivendo una primavera economica che attrae sempre di piu` investitori e lavoratori, sia tailandesi che stranieri, che si riversano nella capitale o nei principali centri turistici. Phuket rappresenta la destinazione turistica piu` in salute del sud-est asiatico – insieme ad Hanoi (Vietnam) – con aumento di affluenza annua superiore al 20%, soprattutto da parte dei nuovi paesi ricchi: Russia, Emirati Arabi, India, Australia, Singapore, Hong Kong e ovviamente la Cina. Complice di questo boom del mercato immobiliare e’ la presenza in entrambe le destinazioni (Bangkok e Phuket) di 2 grandi aeroporti internazionali, nonche’ di infrastrutture mediche e commerciali di grande livello, che rassicurano gli investitori e gli ‘emigranti’, certi di trovare tutti i comfort e l’assistenza necessaria di cui possono aver bisogno. Sono inoltre due destinazioni dove l’inglese e’ abbastanza diffuso e parlato tra la popolazione locale, con poche problematiche quindi sulla comunicazione.

Ma mentre a Bangkok la tipologia di sistemazione e’ prettamente in appartamenti in condomini assistiti, Phuket sta sviluppando sempre di piu` il settore ‘ville’ all’interno di comprensori e residence, che garantiscono sicurezza, servizio di manutenzione e gestione degli ospiti.”

Editor: “Il sogno piu’ comune al mondo: una casa ai tropici! Ma come funziona il sistema Tailandese?”

Alessandro: “Acquistare un immobile in Tailandia puo’ essere relativamente facile, un buon avvocato sapra’ dare tuttavia ogni buon consiglio utile per tutelare l’investitore straniero. Mentre nei condomini si puo’ acquistare in ‘freehold’ al 100% se il 51%  delle unita’ abitative in quello stabile sono gia’ destinati a persone fisiche o giuridiche Talandesi, per acquistare un villino si rende sempre necessaria la costituzione di una societa’ a maggioranza Tailandese. Una prassi piuttosto comune in parecchi paesi in via di sviluppo, per tutelare una maggioranza di interessi alle persone locali e ridurre il rischio di speculazione straniera. Poco male tuttavia questa prassi per gli investitori europei e specialmente italiani, in quanto la tassa IMU sugli immobili esteri si applica solo se il proprietario e’ una persona fisica, non una persona giuridica, ovvero ad una societa`. ”

Editor: “Che soluzioni si possono proporre alla comunita’ italiana di Shanghai e non, per esempio?”

Alessandro: “Attualmente ho preso a cuore soprattutto una proprieta’ qui a Phuket, un residence di 10 piccoli villini destinati esclusivamente alle coppie, ognuno con totale privacy e piccola piscina in giardino. Oltre a curarne l’affitto, il proprietario (italiano anche lui) mi ha chiesto di occuparmi anche della vendita dell’intero residence, in blocco o per villa singola.”

Editor: “ Se qualcuno fosse interessato, quale sarebbe la procedura per l’acquisto?”

Alessandro: “La modalita’ dell’investimento offre due diverse soluzioni:

A) possibilita’ di divisione del terreno con sopra la casa ( o piu` di una), per un valore di Euro 90.000 ciascuna. Il compratore dovra’ costituire una societa’ indipendente, a maggioranza Thai come previsto dalla legge, alla quale verra’ venduta la porzione di terreno con il fabbricato annesso. Il compratore avra’ la liberta’ di decidere se: abitarci, affittarla attraverso i proprio canali o affidarla all’attuale management per l’affitto.

B) possibilita’ di cessione di una o piu` quote societarie dell’attuale proprietaria, in proporzione al numero di ville disponibili o richeste. Si prevedono quindi 10 quote, ove una quota equivale al valore di una villa, pari a Euro 90.000. La convenienza di tale operazione consiste nel non dover costituire e gestire una societa’ Thai. Questa soluzione e’ indirizzata al puro investimento nell’attivita’ di management e affitto delle ville, dalla quale ricavera’ profitto proporzionale alle quote comprate.”

Editor: “Quanto puo’ rendere un villino come questo?”

Alessandro: “L’attuale management sta tenendo al minimo le potenzialita’ dell’immobile, in quanto il proprietario non ha il tempo di dedicarsi a tempo pieno di molti dettagli che potrebbero incrementarne il revenue. L’attuale profit e’ del 4-5% annuo, ma i margini possono arrivare al 10% con un adeguato management e marketing. Sto lavorando per poter prendere la gestione di questo residence, ho molte idee a riguardo su come potenziarne i profitti. Probabilmente raggiungeremo un accordo a partire dal prossimo anno, a meno che gli investitori che compreranno non richiedano il mio intervento anticipato nella gestione dei loro immobili. Riguardo la gestione infatti, una volta acquistato l’immobile, non si e’ vincolati ad utilizzare l’attuale management, ci si puo’ accordare in anticipo sulle modalilta’ di gestione. In green season, da Maggio a Ottobre, il costo giornaliero e’ di 50 Euro, mentre da Novembre ad Aprile e’ di 100 Euro; l’altssima  stagione costa 120 Euro al giorno. Non esistono in zona soluzioni similari allo stesso prezzo, sono tutti piu’ cari, il che rende l’immobile anche competitivo.“

Editor: “E se qualcuno volesse una soluzione piu’ ampia, per esempio una casa con almeno due camere da letto?”

Alessandro: “Sono disponibili soluzioni di diverse grandezze. Per esperienza, la rendita maggiore viene da abitazioni pensate per coppie e famiglie, massimo 3 camere da letto. Soluzioni piu` grandi sono molto piu’ costose e difficili da affittare perche’ mirano a una categoria di persone piu’ limitata e difficile da individuare. “

Editor: “Un aspetto importante mi pare di capire sia l’assistenza nelle procedure di passaggio di proprieta’.”

Alessandro: “Pur conoscendo bene la materia ed essendo in grado di dare preziosi consigli per essere tutelati al meglio, e’ doveroso da parte mia indirizzare il compratore verso dei legali di fiducia sia italiani, stranieri o tailandesi. L’assistenza di un avvocato e’ necessaria per valutare che le carte siano tutte in regola e che il contratto di acquisto non dia adito a controversie future.”

 

Per ulteriori approfondimenti su eventuali investimenti immodiliari a Phuket potete contattare Alessandro Previtali all’indirizzo alessandroprevitali@hotmail.com, oppure telefonicamnete al +66.840816067; o via skype ale.previtali, specificando il motivo del contatto alla richiesta di amicizia.

 

1 Comment

  1. taoista says:

    Vacanze di Ottobre a Phuket presso il Coconut Grove in una graziosa villetta con piscina privata, un’occasione per vivere e valutare questo possibile investimento.
    Speciale sconto utenti Vivishanghai: -25%
    Tariffa Giornaliera per villa: Euro 37,50 invece di Euro 50!
    Offerta valida fino a fine Ottobre 2013.
    Solo per coppie!
    Per eventuali prenotazioni scrivete ad alessandroprevitali@hotmail.com

Leave a Comment