Jin Ma Cun, il villaggio delle uova – vivishanghai.com


Sei tra quelli/e che si chiedono se le uova che si comprano al supermercato a Shanghai siano fatte dalla Montedison?

Acquose e pallidine, quando le metti in padella ci girano attorno scivolando via, il colore della frittata sembra quello di un post-it sbiadito e ti chiedi se non sia il caso di mandare tutto nella spazzatura…

Beh, adesso potrai rifarti con quelle che piu’ naturali non si puo’ di Jin Ma Cun, il villaggio delle uova!

 

 

Prima di metterle nel carrello leggi pero’ un attimo come siamo arrivati a scorprirlo.

Per motivi familiari, la redazione di Vivishanghai staziona occasionalmente anche in uno sperduto villaggio nello Hunan meridionale che di nome fa Jing Ma Cun.

Non cercatelo nelle mappe perche’ non ci sta, e’ troppo piccolo, anche se in Cina un villaggio conta centomila persone, questo e’ fatto di poche case e una manciata di anime…

Jing 井 sta per pozzo, Ma 马 per cavallo e Cun 村 per villaggio appunto. In passato era un piccolo centro conosciuto per la presenza di acqua calda naturale, quindi una di quelle che si chiamano spa, e i cavalli (non si sa perche’ i cavalli).

Ora i cavalli non ci sono piu’ e la fonte si e’ disseccata grazie a deviazioni dei corsi d’acqua fatti di recente dall’uomo.

Tanti hanno lasciato il villaggio e sono rimasti solamente gli anziani, pochi a dire il vero tanto che di recente Jing Ma Cun e’ stato accorpato ad un altro paesello vicino un poco piu’ grande.

Il posto e’ davvero incantevole pero’, in mezzo a colline lussureggianti dove non esiste il traffico ci si gode la pace della natura della campagna cinese… mio suocero fa anche dei kuaizi (bacchettine) di bambu’ che sono perfetti dato che non usa vernici! Ma questa e’ un’altra storia che trattero’ prossimamente… 

Questo se non muore nessuno, perche’ i funerali durano una quindicina di giorni e dall’alba al tramonto vaga per aria musica funebre a intervalli, sempre la stessa… non proprio una bella atmosfera insomma.

A parte questo, il bello di questo villaggio e’ che ha una stradina sterrata che passa tra le case sparse e che tutti si conoscono. Dato che qualcuno vive da solo, quando passa davanti a una casa puo’ chiedere “che si mangia oggi?” e si ferma per fare compagnia.

Un giorno abbiamo contato 23 persone che si sono fermate a mangiare al salto, ma era perche’ c’era un laowai in casa e la curiosita’ era tanta…

A Jing Ma Cun non ci sono negozi, e’ proprio a kmzero, vivono di quello che coltivano e allevano; quello che serve si va a comprare al paese piu’ vicino o lo consegnano i corrieri anche…

I cortili delle case sono occupati da grandi galline ruspanti che fanno piazza pulita di vermi e insetti intorno e come premio ricevono qualche manciata di grano.

 

 

Con ogni famiglia che se ne ritrova una ventina circa ogni mattina, ne hanno talmente tante di uova che la gente le rivende sia per strada ai camionisti che nel mercato del paese vicino! Non c’e’ altro a Jin Ma Cun, solo uova, e tutte di casa, non esistono allevamenti. Se ti aggiri per i campi le incontri che razzolano il terreno lontano da casa.

Beh, la storia e’ finita, concludo dicendo che gli anziani di Jin Ma Cun vivono con poco ma trovarsi in tasca qualche RMB in piu’ gli farebbe comodo, per cui se vi siete stufati delle uova pallide e acquose dei supermercati a Shanghai potete sempre acquistare quelle di Jin Ma Cun originali e genuine che loro spediscono via corriere fino a quassu’!

Costano piu’ di quelle del super sicuramente ma ne vale la pena, e la differenza si avverte subito. Specialmente mangiando quelle dal colore un po’ muschiato che sono fatte da una razza di galline del posto, le migliori!

La spedizione minima e’ di 100 uova, il prezzo RMB 250 compresa la spedizione, in imballi appositi per uova, naturalmente.

100 uova non sono poche ma potete sempre dividerle con chi conoscete… o fare una vagonata di tiramisu (per il mascarpone e savoiardi, da Marina di Formaggeria…)

Per contatti con Jin Ma Cun: info@vivishanghai.com

 

 

 

 

Leave a Comment