L’Arte di Donatello


– dalla nostra inviata in Cu-Cina: Laura –
Leggi anche:  Foolish Dr.Fab

Donato parla tantissimo. E’ un fiume in piena di parole, risate, battute, mani che gesticolano in continuazione e tagliano l’aria.

Da buon italiano, da buon romano, da buon avvocato, da buon seller e azzarderei anche da buon cinese. Perche’ Donato e’ un po’ tutte queste cose messe insieme e sa riprodurle mentre racconta, vende, conquista clienti, da’ indicazioni allo staff e abbraccia sua moglie.

Lui e’ Donato Mallo Marrone, a Shanghai ormai noto come Donatello e questo e’ il nome che trovate sul suo grembiule e sull’insegna del suo locale, DONATELLO BAR ITALIANO, in Fuzhou Lu – Zhejiang Zhong Lu.

Donato e’ uno di quegli italiani con una storia tutta sua, che e’ bella da scrivere e da ascoltare perche’ fa capire che e’ possibile, a volte, mettere un punto da qualche parte per aprire una parentesi (infinita?) da un’altra. Niente e’ immutabile, la strada che hai scelto quando ha intrapreso il viaggio spesso non e’ quella che ti portera’ a destinazione .… la strada e’ semplicemente il viaggio, come Donato insegna. E capita a volte di voler cambiare scarpe.

Romano, avvocato con un passato a Yale, Donato incontra proprio qui alcuni cinesi che gli fanno pensare che forse questa Terra di Mezzo non sia così male, ne’ cosi’ lontana. Quindi perche’ non prendere una seconda laurea in Lingua e Cultura cinese?

Donato studia, si innamora di questa cultura, comprende, o almeno ci prova, perche’ questo paese e’ ancora per tutto il mondo un enigma. Laurea presa. Passiamo ad un altro obiettivo: Donato si ritrova per lavoro a Shanghai, missione compiuta anche qui, il caso e’ risolto. Prossimo obiettivo…. e qui viene il bello.

Perche’ Donato puo’ scegliere di tornare in Italia, al sole, dal cibo buono, dalle persone che ha lasciato e dalle sue certezze oppure puo’ mettere un punto e ripartire da zero, o forse da ancora più sotto: e sceglie di fermarsi per provare a fare qualcosa che non ha mai fatto e che puo’ piacere, a lui e possibilmente anche agli altri. Donato inizia a non dormire piu, perche’ di notte pensa e ripensa a cosa potrebbe funzionare, qui nel parco giochi della Cina dove c’e’ gia’ tutto e non si ha più nemmeno la sensazione del bisogno, dove le persone non hanno il tempo o la cultura del fermarsi davanti a una tazza di caffe’ per incontrare un amico….

….e poi, una volta afferrata l’idea giusta, Donato inizia a non dormire piu’ perche’ deve pensare a come farla funzionare, questa idea, a come applicare nel migliore dei modi le sue 6 P (prodotto, posto, persone, procedure, prezzo, promozioni). E ci riesce, con un po’ di sonno arretrato, ma ci riesce.

Ad aprile 2014 nasce DONATELLO Bar Italiano, in  Fuzhou Lu,  a due passi del Bund: il locale e’ piccolino e circondato da altrettanti beverage shops ma lo riconoscete, insomma, e’ italiano non solo nei prodotti e nei sapori ma anche nel concept. Dietro il bancone vedrete o meglio sentirete Donato nel suo perfetto ruolo di front seller, acchiapparsi clienti con il suo cinese (quasi) perfetto ma soprattutto con il suo sorrisone e la sua “passione”, quindi sua moglie Iris che lo corregge ogni tanto sul cinese e Jason, il bartender, come dice Donato, migliore di Shanghai. E troverete gustosi “donaccini”, “caraccini“, “doka”, oppure frullati (cranberries juice series or milk series…) di ogni gusto e dai nomi bizzarri come lo e’ Donato, come Pan di ZenzeroGremango, Grepera, Anapera, Banabianco, Angubana…. Ah non dimentichiamoci della mascotte, una cagnolina esibizionista che Iris ha chiamato Donata….

Andate pure a qualunque ora, e’ aperto ogni giorno dalle 10 alle 22: il bancone e’ sempre affollato, i clienti si fermano, ordinano, ridono un po’ con Donato, e via per la loro strada, addolciti nell’anima e con un donaccino in mano…ogni tanto senti qualcuno che passa frettolosamente davanti al bancone e dice “Donato the best” e ripassera’ domani per prendere un altro frullato. C’e’ solo un tavolino con due sedie di fronte al bancone, giusto per noi donne per posare la borsa un attimo senza possibilmente dimenticarla: e’ proprio per la diffusa cultura beverage walking di Shanghai che Donato ha creato questo angolo italiano.

Ovviamente non manca il servizio delivery: con la sua pseduo-vespa serissima (e’ piu’ rosa della pantera, non potete non notarla) Donato sfreccia per le strade di Shanghai con il suo prezioso bottino.

Bravo Donato. Bravo davvero.

Perche’ i tuoi prodotti sono deliziosi, sono freschi, sono belli anche solo da vedere.

Perche’ il tuo locale e’ accogliente,  anche e soprattutto nelle persone che vi lavorano.

Ma soprattutto bravo perche’ hai avuto il coraggio di cambiare, di guardare oltre il tuo naso e le tue certezze, di fare un salto senza il materassino sotto. Bravo perche’ non ti sei fermato dove potevi tirare il fiato e rilassarti al sole, ma te la sei andata a cercare…quell’incertezza, quell’insonnia che non ti lascia tranquillo ma che quando passa ti fa sentire piu’ forte. Bravo perche’ quando ti chiedo se ti manca il tuo vecchio lavoro tu mi rispondi: “Ma va, mi manca la mamma, il vecchio lavoro di certo no!”.

Ti direi in bocca al lupo ma non credo tu ne abbia bisogno: il lupo tu lo prendi, lo frulli e lo vendi.

Buon Donatello a tutti!

DONATELLO 多意点, Tel. 021-53513896 / WeChat: Donatello BAR ITALIANO

(Fuzhou Lu – Zhejiang Zhong Lu)

★★★★★,¥19/人,饮品,福州路600号08室更多商户信息点评请查看:

http://m.dianping.com/appshare/shop/17893707

Leave a Comment