Medi-Cina: Vaccinazioni dei bambini


 

Rubrica a cura della Dott.ssa Kyoko Accame (Shanghai DeltaWest Clinic) –

 

Quando ti muovi dal tuo Paese per andare a vivere in un altro ti poni dei quesiti sullo stato di salute della tua famiglia. Cose che passavano inosservate come routine tipo la vaccinazione dei bambini, diventano un argomento di preoccupazione quando sei all’Estero.

Gli standard di vaccinazione in Cina non sono ancora centralizzati e, quindi, teoricamente, ci si dovrebbe informare presso le ASL di competenza territoriale di zona ed entrare nel merito delle vaccinazioni obbligatorie e di quelle invece solo consigliate.

Ad ogni modo, si consiglia che qualsiasi documento disponibile su vaccinazioni  pregresse venga tradotto in inglese prima dell’arrivo in Cina così da poterlo presentare alle ASL di zona o alla nuova scuola di competenza territoriale.

Le Autorità Sanitarie di vari Paesi (USA, Giappone ed altre) consigliano di integrare il programma delle vaccinazioni per bambini Italiani/Europei  fino a 16 anni con i seguenti vaccini:

  • Epatite A eta’ 18 mesi richiamo al 2.anno
  • Meningite eta’ 6 mesi(A), 9.mesi(A), 3anni(AC), 6anni (AC)
  • Morbillo eta’ 8 mesi  (7 mesi ca. anticipato rispetto al Europa)
  • MMR(richiamo) eta’ 4 anni

Per quanti staranno più a lungo in zone di campagna della Cina:

  • Encefalite letargica giapponese èta 8 mesi 2.anni

Da tenere ben presente:

  • Fare con congruo anticipo un controllo accurato delle vaccinazioni fatte in Italia ed in Europa sul vostro bambino rispetto alla data di partenza per la Cina;
  • Ulteriori vaccinazioni integrative prima della partenza se ritenuto necessario (tenendo in mente gli intervalli richiesti tra una vaccinazione a un’altra) dalle ASL Italiane competenti di zona .
  • Non scordarsi di richiedere alle Autorità Italiane preposte la ratifica firmata e timbrata della traduzione in inglese di tutta la documentazione da voi predisposta.

Vaccinazione per Adulti

Influenza

A prescindere dal Paese nel quale abitate (nel Mondo) si consiglia di fare sempre il richiamo annuale della vaccinazione contro l’influenza, soprattutto racommandata per i bambini e per le persone anziane sopra i 65 anni d’età.

Tempo addietro, ci sono state voci sulla “poca sicurezza” dei vaccini made in China. Tuttavia, una rivista americana di primaria rilevanza mondiale la “New England Journal of Medicine” ha recentamente pubblicato un rapporto sulla efficienza e sulla sicurezza di un nuovo vaccino Cinese di recente sviluppo (H1N1) Influenza Vaccine. (*)

In passato, quando non si dava ancora troppa fiducia ai vaccini made in China, alcune cliniche di Shanghai importavano vaccini di produzione estera (HK, UK, ITALIA) ma le licenze sono poi diventate sempre piu’ restrittive al punto da renderne oggi praticamente impossibile l’importazione. Le ASL Cinesi di zona o alcune cliniche debitamente autorizzate hanno accesso ai vaccini “made in China” ogni anno in autunno.

Altri vaccini

Se la vostra famiglia e/o voi medesimi doveste trascorrere dei periodi nelle zone rurali della Cina, non dimenticatevi le seguenti vaccinazioni, raccomandate dalle Autorita’ Sanitarie di taluni Paesi.

Rabbia: 3 dosi di vaccino/mese per chi lavora in campagna con animali

Tifo: 1 dose/os/48hx4 quando si e’ in villaggi remoti.

Encefalite letargica Giapponese 1 dose + richiamo, in prossimita’ di impianti di allevamenti suini.

 

4 Comments

  1. alda contini says:

    Mio figlio vive attualmente a shanghai e attende a marzo due gemelli. Dove puo fare le vaccinazioni privatamente. Grazie

  2. Michela says:

    Gentile Dottoressa,
    ho due bimbi di 10 e 8 anni che hanno seguito il calendario vaccinale in Italia.
    Ora stiamo per trasferirci a Shanghai e vorrei sapere se ci sono, secondo lei, vaccinazioni raccomandate sia per loro che per noi genitori.

    Grazie mille per il suo aiuto,
    Michela

  3. luiveram says:

    Salve Dottoressa,

    Ho trovato il tuo indirizzo mail su Vivishanghai.com

    Mi chiamo Luis, sono spagnolo ma sono vissuto in Italia i ultimi 2 anni, fino a settembre che mi sono trasferito a shanghai con la mia famiglia.
    Ti scrivo perche ho visogno di capire come fare le vacinazioni di nostro figlio.
    ti speigo un po, lui adesso ha 10 messi, nato in Italia. a Italia ha fatto queste vaccinazioni:

    3 mesi: DTPa IPV HBV Hib PCV
    6 mesi: DTPa IPV HBV Hib PCV

    adesso deve fare la terza dossi, ma sembra qua non e possibile farla, ecco perche ti scrivo, perche secondo me ci sono 4 opzioni:

    1. non fare la terza dossi
    2. tornare col bambino a Italia per fare la 3 dossi
    3. trovare quell vaccino qua a shanghai
    4. ci hanno parlato che si puo, magari, trovare a hongkong.

    Secondo te qualle puo essere la maniera piu inteligente di fare.
    e un rischio per il bambino non fare la terza dossi?
    si puo trovare questa terza dossi a shanghai?

    mi scuso per l’italiano che comincio a dimenticare…
    Grazie mille.

  4. kyoko says:

    Gentile Dott. ssa Kyoko, ho letto il suo articolo su Vivi Shanghai e vorrei chiederle alcuni chiarimenti sulle vaccinazioni di origine cinese per i bambini. Il dubbio e’ se si puo’ fare il richiamo di una vaccinazione iniziata in Italia (per esempio MMR) con una molecola di origine cinese o se i dosaggi delle vaccinazioni made in Cina sono diversi dai nostri. Quali sono insomma le principali differenze? La ringrazio tantissimo e conto sulla sua vasta  esperienza.

    Risposta Dr. Kyoko

    Gentile Signora, non ci dovrebbe essere nessuna differenza tra vaccini italiani e cinesi perché i paesi che collaborano con la WHO (World Health Organization – OMS, Organizzazione Mondiale della Sanita’ in italiano) operano sotto uno standard universale.

    Ci sono tuttavia delle differenze causa diversità epidemica (per esempio, Encefalite lethargica non esiste in Europa e, ovviamente, l’immunizazione non é racommandata da noi), mentre le piu’ comuni mondiali sono quasi tutte uguali in dosaggio e calendario.

    http://www.salute.gov.it/speciali/pdSpeciali.jsp?id=67&idhome=66&titolo=&sub=3&lang=it

    http://www.who.int/immunization/policy/immunization_tables/en/index.html

    Tutti i produttori devono comunque attenersi a liveli definiti da WHO.

    http://www.who.int/biologicals/vaccines/regulation_and_quality_control_vaccines/en/index.html

    Alcuni prodottori cinesi sono stati tuttavia sospettati di produrre i vaccini non validi o pericolosi. Negli ultimi anni la qualita’ e’ migliorata, ed e’ stata bloccata l’importazione di vaccini stranieri che molte cliniche somministravano ai loro pazienti expat.

    Il mio consiglio sarebbe di far fare le vaccinazioni in Italia presso il vostro medico di fiducia, soprattutto quelle che possono essere anticipate o posticipate. Non perchè i vaccini cinesi non siano buoni, ma perche’ sono solo alcune le cliniche autorizzate a sommnistrarli e non e’ il caso di andare alla ASL locale per la trafila…

    Purtroppo la struttura dove lavoro io non ha il permesso di vaccinare ancora.

    Kyoko Accame Morishita MD
    Associate Medical Director

Leave a Comment