Opportunita’ per l’aviazione in Cina


 

By Saro Capozzoli, Tristan Gonnord – Jesa

 

Il settore dell’aviazione civile rappresenta una grande opportunità per e dalla Cina. Sarà fondamentale sia per lo sviluppo del Paese, sia per il suo riconoscimento internazionale. Proprio per questi motivi, il governo centrale ha aumentato gli investimenti verso l’industria dell’aviazione.  In realtà, il settore risulta fondamentale per il governo per una serie di ragioni.

Un primo motivo può essere legato al prestigio del settore: lo sviluppo nell’aviazione indica a livelllo internazionale il grado di sviluppo di un paese. Infatti, le competenze di un paese nel saper costruire un aeroplano affidabile possono cambiare l’idea che le persone hanno rispetto i prodotti cinesi, i quali sono spesso considerati come non affidabili e di bassa qualità.

Una seconda ragione può essere che le vie aeree sono la chiave di un alto tasso di sviluppo nelle vie di trasporto civile. La Cina è molto grande (Urumqi è 4 ore di aereo, 38 ore di macchina, da Pechino e non è ancora connessa a Shanghai per via aerea) e connessioni più veloci da città a città risultano essere necessarie per migliorare la dinamicità del paese. Inoltre, il settore potrebbe creare posti di lavoro in aree differenti e in settori complementari. Infine, la crescita del settore potrebbe supportare l’apertura della Cina al resto del mondo.

Tuttavia, l’aviazione civile cinese al contrario di quello che pensiamo non è ancora così all’avanguardia. Se prendiamo i dati pubblicati dalla Banca Mondiale, che includono i viaggi aerei di passeggeri sia nazionali che internazionali,  possiamo notare che la Cina con i suoi 1.371 miliardi di abitanti ha trasportato nel 2015 436,183,969 passeggeri.

 

 

Considerando questi dati e confrontandoli con quelli di altri paesi, la Cina sembra molto lontana dall’essere “matura”  in questo settore. Per esempio, negli Stati Uniti nello stesso anno sono stati registrati 798,230,000 passeggeri con una popolazione totale pari a 321,4 milioni di abitanti e in Europa 653,368,581 passeggeri trasportati con 509,5 milioni di abitanti. Tali dati ci danno un’idea del potenziale cinese se solo si raggiungesse uno sviluppo del mercato pari a quello americano o europeo.  Infatti, se prendiamo in considerazione gli abitanti di Stati Uniti ed Europa ed il numero dei passeggeri trasportati ed applichiamo questa proporzione alla popolazione cinese ci rendiamo conto che il settore in Cina può crescere rapidamente.

È vero che sia in Europa che in America ci sono più passeggeri che abitanti e questo è dovuto al grande numero di turisti, nonche’ al fatto che le persone sono abituate ad usare i trasporti aerei da molto tempo.  Anche se in Cina gli abitanti sono di più, i passeggeri aerei sono di meno se paragonati a Europa e Stati Uniti. Cio’ dimostra che la Cina, sviluppando le infrastrutture e bilanciando il livello dei salari, potrebbe superare Stati Uniti ed Europa.

Inoltre, se guardiamo il peso della popolazione cinese sulla popolazione mondiale e lo paragoniamo alla porzione di passeggeri trasportati, possiamo confermare che la Cina ha un grande potenziale di crescita nel settore dell’aviazione civile. I cinesi magari non hanno ancora il potere d’acquisto dei paesi più sviluppati, ma i salari stanno crescendo rapidamente e alcune compagnie low-cost stanno abbassando i prezzi facendo diventare il mercato cinese sempre più competitivo.

Se c’è un così alto potenziale, perché il mercato non è ancora sfruttato al massimo? Ci potrebbero essere davvero varie ragioni, ne menzioneremo due che riteniamo principali:

La prima è la mancanza di aeroporti. In un paese cosi’ grande, come la Cina, una buona rete di aeroporti è veramente importante. Per raggiungere l’aeroporto a volte è necessario spostarsi per più di 500 km, quindi diventa sconveniente per alcune persone, che opteranno dunque per altre tipologie di trasporto, come i treni che sono già ben sviluppati.

La seconda è il continuo ritardo dei voli. Circa un volo su tre è in ritardo. Questo è un problema considerevole, specialmente per i business-trip per i quali, infatti, si usano maggiormente i treni che sono puntuali. Negli Stati Uniti ad esempio circa 161 milioni di americani viaggiano in areo per viaggi di business. In Cina invece sara’ proprio l’efficienza dei treni a rappresentare un freno per lo sviluppo del settore aereo.

Cio’ nonostante, il governo cinese sta progettando di costruire nuovi aeroporti per aiutare il settore. Il progetto prevede la costruzione di 240 nuovi aeroporti entro il 2020.  Pertanto, si prevede che la domanda di biglietti aerei salirà e di conseguenza ci si aspetta una maggiore domanda di nuovi aerei prodotti in Cina.  In aggiunta, il governo cinese continua a spingere sullo sviluppo del settore per dar prova al mondo intero che il Paese e’ ormai leader in diversi settori trainanti l’economia globale.

Il primo volo di un aereo commerciale prodotto in Cina e’ avvenuto nel maggio 2017. Il C919, costruito da Commercial Aircraft Corporation of China (COMAC), dovrebbe competere con Airbus 320 e con Boeing 737-800.  Sebbene C919 sia stato construito in territorio cinese, la maggior parte delle tecnologie utilizzate sono state importante dall’occidente (come si puo’ vedere nella foto).

Le ali e la coda sono prodotte in Cina, ma le parti più delicate e tecnologiche sono state acquistate da aziende straniere, come GE e Safran, che forniscono motori e Honeywell che fornisce ruote, freni e sistemi di comunicazione e navigazione.

 

 

La situazione del settore dell’aviazione civile può essere considerata come una win-win situation, perché permette alla Cina di sviluppare i suoi aerei costruendo partnerships con players stranieri.

La tecnologia occidentale e il know-how sono preziosi per la Cina, che e’ sempre piu’ spinta ad utilizzarle per guadagnare nuovi primati. Allo stesso tempo, lo sviluppo del settore e i nuovi progetti governativi per la costruzione di nuovi aeroporti aprono il mercato cinese alle aziende straniere che posseggono un’alta conoscenza del settore. Le aziende straniere potrebbero creare forti partnership che potranno essere utili in futuro.  Boeing ha stimato che la Cina spenderà trilioni di dollari nelle prossime due decadi includendo anche la costruzione di 5,100 aerei della stessa misura del C919.

Le opportunità future per le Western Companies operanti nel settore sono davvero ottime. E’ importante esserci e partecipare attivamente allo sviluppo. Specialmente per le aziende italiane, e’ fondamentale non perdere tempo, come è successo con le ferrovie, dove molte aziende sono rimaste fuori dai giochi pensando di vendere dall’Italia.

In questi settori, se non si e presenti in Cina con una filiale o una stabile partnership e’difficile pensare di vendere ed avere buoni numeri.

 

JESA Investment & Management Co., Ltd.

Add: House 4, Lane 112, Fen Yang Road

200031, Shanghai, China

Tel:   +86 21 64338787, 64335666, 64331555 Ext.: 215
Mob: +86 185 16035764

Fax:  +86 21 62880072

Skype: beatricebin.

Email: alessandra@jesa.com.cn

Website: www.jesa.com.cn

 

Leave a Comment