Pacific Prime pubblica una nuova Guida al Regolamento Generale Europeo sulla Protezione dei Dati e i benefits per i dipendenti


Testo a cura di E. Pallavicino per Pacific Prime

 

Il regolamento generale sulla protezione dei dati (in inglese General Data Protection Regulation), ufficialmente regolamento (UE) n. 2016/679 – noto con la sigla GDPR, è un regolamento dell’Unione europea in materia di trattamento dei dati personali e di privacy, adottato già nell’aprile 2016, ed arricchito nel corso dello scorso anno.

 

 
Questo set di regole riguarda ovviamente tutti i paesi dell’Unione, ma coinvolge però anche le aziende che, seppur collocate all’esterno dell’UE, raccolgano e gestiscano i dati personali di cittadini europei.
Il nuovo regolamento GDPR, attivo dal maggio 2018, ha avuto da allora un impatto abbastanza significativo sul funzionamento aziendale, soprattutto a causa delle norme sul trattamento dei dati personali sia dei clienti sia dei dipendenti di società ed organizzazioni.
Nello specifico, in quanto Broker Assicurativo, Pacific Prime è stato interrogato sugli effetti del Regolamento GDP nell’ ambito delle Risorse Umane per quel che concerne i pacchetti e i benefits dei dipendenti relativi all’area benessere/sanità. Il risultato delle molte domande ricevute è questa nuova guida gratuita di Pacific Prime, pubblicata in lingua inglese ed intitolata GDPR and Employee Benefits Guide”, facilmente scaricabile dal sito PP, che vuole fare luce sui punti problematici circa l’applicazione delle nuove regole.

L’importanza del rispetto del GDPR all’interno della vostra azienda.

Il nuovo regolamento GDP si applica non solo ai paesi membri dell’UE ma anche ai paesi non membri inclusi nell’Area Economica Europea (EEA), con lo scopo di migliorare la protezione dei dati personali dei cittadini europei e indica in dettaglio alle aziende che trattino tali dati cosa fare per garantire i nuovi diritti alla protezione. Ad esempio è stabilito che i cittadini Europei debbano sempre formalmente acconsentire alla raccolta dei loro dati da parte di aziende e siti internet. E le aziende stesse devono dimostrare di aver messo in atto chiare procedure per l’archiviazione, la protezione, l’utilizzazione e in ultimo la cancellazione dei dati personali di cittadini EU/EEA. Uno dei rischi legati alla non ottemperanza delle regole GDP sono le sanzioni pecuniarie, con multe fino a 20 milioni di Euro, anche per Aziende non basate nell’Unione Europea .

Il GDPR  e le Risorse Umane

Come Responsabile delle Risorse Umane di un azienda situata all’interno dell’Unione Europea o nell’ Area Economica Europea o con clienti/ dipendenti EU/EEA, vi troverete senz’altro a raccogliere e archiviare dati personali, ed è chiaro che l’operazione non può più essere fatta informalmente e senza un pattern preciso e coerente con il Regolamento Europeo. La Privacy notice”, ossia un testo che specifica tutte le modalità secondo cui la vostra azienda gestisce i dati personali di dipendenti e clienti è imprescindibile e deve essere fornito nel momento in cui i dati personali vengono raccolti.
La “Privacy notice” di solito indica il motivo per cui vengono raccolti i dati, come verranno protetti, come quando e perché’ verranno eventualmente condivisi con terze parti e a quali condizioni.
Importantissima anche la Privacy Policy, ossia un documento d’istruzioni e procedure rivolto internamente ai dipendenti e relativo a come essi devono procedere nel raccogliere e trattare i dati della clientela.
Sempre di pertinenza delle Risorse Umane è   la “Data retention and disposal policy”, che stabilisce in primo luogo che tipo di dati l’azienda sia autorizzata a richiedere, ma anche come e per quanto tempo l’azienda può mantenere nel suo archivio i dati personali del dipendente dopo la conclusione del contratto e del rapporto di lavoro.

Che cosa contiene la Guida di Pacific Prime al GDPR e ai benefits dei dipendenti?

Proprio per aiutare le aziende che devono implementare il regolamento europeo, la guida di Pacific Prime vuole rispondere agli interrogativi più comuni sul tema GDPR e benefici impiegatizi:
  • Cos’è il GDPR e quali soggetti sono tenuti ad implementarlo e rispettarlo.?
  • Quali sono i punti chiave e che cosa è importante sapere come professionista delle Risorse Umane?
  • Quali sono le conseguenze di infrazione del GDPR?
  • Quale l’impatto del GDPR sui benefits plans dei dipendenti?
  • Come la vostra azienda può mitigare i rischi legati al GDPR?
Per un approfondimento di valore pratico, la guida di Pacific Prime fornisce esempi tratti da situazioni reali ed analizza il problema complesso dell’applicazione del GDPR su una scala globale.
Uno dei contenuti chiave riguarda proprio il modo migliore di gestire i dati personali dei dipendent  e i rischi potenziali derivanti dalla gestione impropria di questo data base, tenendo sempre presente che parlando di pacchetti e benefici per i dipendenti, terze parti (ad es.. Assicuratori sanitari) sono coinvolte nella raccolta e nella gestione dei dati personali.
Scaricate subito gratuitamente la guida GDPR and Employee Benefits Guide for FREE (https://www.pacificprime.com/corporate/resources/gdpr-guide/) per capire nel dettaglio come strutturare un piano globale di benefici per i vostri dipendenti,  che abbia un costo adeguato, sia facilmente gestibile, e rispetti perfettamente il Regolamento GDPR.
Rivolgersi ad un broker assicurativo internazionale come Pacific Prime può esservi di grande aiuto, grazie all’esperienza dei suoi consulenti, a strutturare il piano assicurativo perfetto per i vostri dipendenti nel totale rispetto del Regolamento Europeo per la privacy.
Pacific Prime è uno dei leader del mercato assicurativo globale dei benefits plans per dipendenti e la sua professionalità garantisce la gestione e la protezione dei data base affidatigli secondo il GDPR.
Tra i partners Pacific Prime figurano i migliori assicuratori, anch’ essi in grado di ottemperare professionalmente a tutte le più recenti regole sulla privacy.
Contattateci subito per qualunque spiegazione o chiarimento e per una consulenza gratuita (http://pacificprime.cn/en/) e rivolgetevi a Giulia Signorini se desiderate ricevere assistenza in Italiano.
0086 (0)21 2426 6523 ; italiansales@pacificprime.com
PACIFIC PRIME a SHANGHAI: 19th Piano, Yunhai Building, 1329 Huaihai Zhong Lu, 200031 Shanghai, Cina. – Tel: 0086-21-24266400
Giulia Signorini / Team Leader- Pacific Prime
Tel.: +86  21  2426 6512  
giulia.signorini@pacificprime.com
Skype: giulia.signorini3
 
Copyright © 2006-2019 Pacific Prime, All rights reserved.
 
 
 
 
 

Leave a Comment