ReDChopsticks: targhe e targhette


Secondo me, un cinese che compra un’auto nel suo Paese e’ una persona che mediamente ha più’ soldi in tasca di molti nostri connazionali. Per vari motivi, primo perché’ l’auto in Cina, contrariamente a quanto comunemente si pensi, costa più’ che da noi (le auto buone, non quelle ultra-economiche tipo la QQ da 6mila Euro), secondo perché’ non ci sono o quasi piani di finanziamento con rate da 49 Euro al mese (salvo poi botta finale di interessi) che permettono anche a un impiegato di primo livello di comprarsi una BMW, terzo perché’ non esistono incentivi alla rottamazione. Non ultimo, il mercato delle auto usate non e’ proprio fiorente, l’auto e’ uno status symbol e girare con una usata da altri non e’ tanto bello per la propria mianzi, o reputazione…

Questo e’ quello che dico quando parlo di quel poco che so della Cina a chi ne sa ancora meno di me, e quando vedo le loro facce incredule o ancora dubbiose sulla mia tesi calo l’asso nella manica, LA TARGA!

Per noi non e’ un costo, o se lo e’ si e’ perso dentro i costi collaterali all’acquisto di un veicolo, ma a Shanghai e’ una botta non da poco.

La targa non ti viene data con il veicolo, e’ un accessorio a parte, indispensabile ma non incluso, quindi te la devi comprare. Dove si compra la targa? Alla motorizzazione, anzi al sito della motorizzazione, ogni giorno vengono messe all’asta tot targhe e se te ne serve una devi partecipare all’asta con la tua offerta. Se non hai la targa non giri ovviamente, se non per un periodo molto limitato.

Qualche mese fa fece notizia la targa meno cara mai aggiudicata a Shanghai negli ultimi 5 anni o cosa, 10.000 Yuan, il fortunato anche se ha pagato più’ di 1.100 Euro per una targa, poteva dirsi baciato dalla fortuna, quasi come se l’avesse vinta. Poco dopo invece fece notizia la targa pagata più’ cara degli ultimi anni, qualcosa tipo 50mila Euro, giusto perché’ la sua combinazione di numeri era ritenuta particolarmente fortunata per il possessore. Sicuramente chi l’ha comprata non l’avrà’ attaccata a una Polo o Palio…

Mediamente il prezzo medio di una targa e’ intorno ai 6.000 Euro attualmente, 35% in più’ rispetto a inizio 2011! La cosa ha allarmato diversi. Da una parte i produttori di auto, dall’altra i consumatori.

La motorizzazione di Shanghai mette sul piatto ogni mese circa 9.000 targhe, per una domanda che e’ almeno del doppio. E’ la sola città’ in Cina ad applicare una quota al numero di targhe rilasciate, per limitare il numero di veicoli in circolazione ovviamente.

La cosa ovviamente spinge un mercato di speculazione parallelo, le targhe si possono infatti rivendere a prezzi di mercato o superiori, come detto prima molto dipende anche dalla sequenza numerica, se considerata più’ o meno preziosa.

La stessa cosa si applica alle moto e motorini. Prezzi minori, ma sempre bisogna pagare per una targa. Per legge i benzinai sono obbligati a non rifornire mezzi senza targa, qualcuno che gira col motorino senza targa la fa di notte quando i controlli sono meno severi.  altri hanno una targa comprata… su Taobao, circa 100-200 yuan e ti spediscono a casa un facsimile-molto-simile. Ma non la attacchi al motorino di solito perché’ se ti beccano con una targa falsa puoi avere dei guai seri, la mostri al benzinaro quando serve…

Leave a Comment