I rimedi invernali della medicina cinese


a cura di Eleonora Pallavicino, editor per , il vostro broker assicurativo a Shanghai e in Cina. – 

 

I rimedi invernali della medicina tradizionale cinese: chi prende il gao fang in inverno può uccidere una tigre in primavera!

Eccoci qui per un’altra chiacchierata sulla medicina tradizionale cinese (vedi ).

Durante questi giorni invernali freddi e grigi si sente il bisogno di qualche rimedio che ci tiri un po’ su.

Sapete che durante l’inverno anche la medicina Cinese consiglia dei “tonici” per nutrire e rinvigorire il corpo? Si tratta di rimedi naturali, le così dette “erbe”, preparati che in verità possono derivare non solo dalle piante, ma anche dagli animali e dai minerali.

Qualche esempio?

Molto noto è il ginseng, in voga negli anni recenti, come ricostituente, anche in occidente. Questa meravigliosa radice dalla forma vagamente “antropomorfa” è usata per trattare gli squilibri del Qi yang (elemento maschile), dunque per ottimizzare l’energia, e anche come tonico per il fegato, i reni e i polmoni, tanto che può essere utile per trattare l’asma ed alcune patologie circolatorie e cardiache.

Non confondiamo il ginseng con il cosi detto ginseng del principe (Prince Ginseng), jin cinese太子參tai zi shen – La radice di quest’erba è un tonico del Qi ying (elemento femminile) ed aiuta il corpo a produrre più fluidi, caratteristica utile durante i mesi invernali, che sono abitualmente secchi.

Spesso somministrate in combinazione con il ginseng troviamo le radici di astragalus, un tonico yang; il nome cinese della pianta è huang qi 黄耆, ed è nota per incrementare il metabolismo, aiutare la digestione e soprattutto migliorare le performance del sistema immunitario. 

Notizia interessante: studi recenti dimostrano l’utilità dell’astragalus nel diminuire gli effetti tossici della chemioterapia proprio in relazione ai suoi effetti sul sistema immunitario ed il suo valore come medicina anticancro. Un erba preziosa!

Ritornando alla necessità di incrementare i fluidi in periodo invernale, anche i bulbi di mughetto giapponese (monkey grass), mai men dong麥門冬in cinese, hanno questa caratteristica, ed aiutano ad alleviare le tossi secche e a compensare le deficienze di yin. Questa pianta è anche usata in caso di nausea e stipsi.

Per un generale effetto di rinvigorimento del corpo ecco poi un’ erba dal nome curiosissimo hé shǒu wū 何首乌; (più o meno traducibile in “il signor he dai capelli neri”!). Si tratta della fallopia multiflora (Chinese knotweed) che agisce sul Qi yin.

Analogamente curioso il “fungo dei bruchi” (caterpillar fungus) noto anche come “viagra indiano”, dong chiong xia cao. 冬蟲夏草 in cinese. Si tratta di un fungo che cresce proprio come parassita dei bruchi in alcune aree a notevole altitudine (Tibet), e che è un tonico yang, con forti proprietà depurative, utilizzato per trattare le tossi croniche e l’asma, ma anche famoso come viagra naturale per aumentare la potenza sessuale.

La e miao阿胶 è una gelatina estratta dalla pelle dell’asino (donekey hide gelatin): è un tonico del sangue, usato per aumentarne la produzione, migliorare la circolazione e più in generale nutrire lo yin nei mesi più secchi dell’anno, puo’ aiutare ad eliminare i sintomi fastidiosi della tosse secca.

Ultimo ma non meno importante, è il gaofang, una caratteristica mistura tonica di circa 40 erbe, in forma di sciroppo o pasta addolcita.

Si puo’ trovare in formulazione standard sugli scaffali delle farmacie, ma ancor meglio si puo’ avere prescritta “su misura” rivolgendosi ad una clinica di medicina tradizionale cinese. Le erbe ivi contenute vengono calibrate sui bisogni e le caratteristiche del paziente per ricostituire l’energia nei mesi dell’inverno e migliorare il proprio tono generale. Diluito con acqua calda il gao fang è da assumersi mattina e sera per almeno 6 settimane.

Il beverone può non avere un sapore troppo piacevole, ma sopportate, pensando che, come dice il saggio: chi prende il gao fang in inverno può uccidere una tigre in primavera.

Se desiderate provare le cure della medicina cinese, sappiate che molte polizze assicurative sanitarie internazionali, coprono o parzialmente o interamente, le visite e le erbe.

 

Per sapere quali polizze possono includere nelle loro coperture le medicine alternative, o se desiderate ulteriori informazioni e/o richiedere un preventivo, non esitate a contattare gratuitamente PACIFIC PRIME e parlate, in italiano con il nostro consulente specializzato:

Gianni Airoldi, al telefono:  +86 21 2426 6538 oppure via email: italiansales@pacificprime.com

Pacific Prime è un intermediario internazionale d’assicurazione di vasta esperienza e l’unico in grado di offrire una consulenza specializzata sul mercato cinese.

Oltre ad aiutarvi nella scelta della miglior copertura sanitaria possibile, selezionando quanto di meglio è disponibile presso i maggiori assicuratori internazionali e locali, gli esperti consulenti di Pacific Prime possono guidarvi anche nella scelta di coperture appropriate per il vostro business, per la casa, per il viaggio e per la persona.

PACIFIC PRIME SHANGHAI: 19th Piano, Yunhai Building, 1329 Huaihai Zhong Lu,  200031 Shanghai, Cina.  – Tel: 0086-21-24266400

visitate il nostro sito:

1 Comment

  1. Grazie per queste informazioni preziose.

Leave a Comment