Un problematico caso di estensione del visto di lavoro in Cina


 

Noi di SMOOTH VISA siamo orgogliosi di prenderci cura delle esigenze dei nostri clienti. Alcuni casi sono molto più intricati e difficili di altri, ma trattiamo ogni caso in modo professionale ed efficace, e non facciamo mai concessioni sulla qualità del nostro servizio.

Un recente caso di estensione del permesso di lavoro e del permesso di soggiorno (alcuni dei documenti a cui ci si riferisce normalmente con il termine generico “visto di lavoro” o “work permit”) presentava quasi tutte le difficoltà immaginabili:

  1. La data di scadenza del permesso di lavoro era il 23 luglio 2019; perciò la domanda di estensione sarebbe dovuta esser presentata il 23 Giugno 2019 al più tardi. Tuttavia, il cliente ha tranquillamente bussato alla nostra porta il 26 Giugno 2019.
  2. Il cliente ha riportato di aver perso la tessera del permesso di lavoro (elemento fondamentale del visto di lavoro) e che non c’era speranza di ritrovarla.
  3. Il cliente ha inoltre affermato di non poter rimanere a Shanghai durante le procedure a causa di impegni lavorativi; ciò significa che ogni volta che la sua firma in quanto richiedente era necessaria, i documenti firmati dovevano essere inviati al suo datore di lavoro in Pudong da fuori Shanghai; poi quegli stessi documenti, timbrati dal datore di lavoro, dovevano essere consegnati al nostro ufficio di Gubei.
  4. L’imposta sul reddito individuale del cliente era stata pagata da un’entità diversa dal suo datore di lavoro, nonostante il datore di lavoro sia obbligato per legge ad effettuare pagamenti di questo tipo.
  5. Per dimostrare che i pagamenti erano stati effettuati, solo una copia del contratto di affidamento in gestione del personale è stato fornito; questo contratto non conteneva alcuna informazione sul periodo durante il quale l’entità (utilizzata al posto del datore di lavoro per pagare le tasse) ha elaborato il pagamento dell’imposta sul reddito individuale del cliente.
  6. Non è stato fornito nessuno certificato di registrazione della residenza temporanea attestante che il cliente abita a Shanghai.
  7. La capacità del clienti di esprimersi in cinese o inglese era tutt’altro che sufficienti per comunicare agevolmente con il personale delle risorse umane del suo datore di lavoro, così da rendere tutto il processo più difficile.

Tuttavia, a SMOOTH VISA abbiamo:

  1. Ottenuto una nuova tessera del permesso di lavoro per il nostro cliente;
  2. Ottentuto l’estensione del permesso di lavoro, in modo da evitare di presentare nuove domande per il permesso di lavoro e il permesso di soggiorno ;
  3. Presentato la domanda del dello “Stay Permit”, un permesso di residenza temporaneo, alle 15:00 dell’ultimo giorno consentito dal permesso di soggiorno, stupendo l’impiegato dell’ufficio immigrazione che ha deciso di accettare la domanda;
  4. Ottenuto il permesso di lavoro, di fatto completando l’intera procedura entro 30 giorni dall’ingaggio;

Tutto questo in modo legale, efficace ed efficiente.

Per saperne di piu’ su Smooth Visa

Contatta Massimo Boero, Business Development e Marketing a Smooth Visa.

Oltre all’italiano, Massimo parla anche inglese e mandarino.  

Mobile: 156 0171 3537

WeChat: mboero

E-mail: smoothvisa@zgqz.biz

Sito web: http://www.zgqz.biz/

Tel: 021-6197-6262 / 6197-6211

Room 51 & 27, 5F, Gubei International Fortune Center II / GIFC

(fermata metro Yi Li Road, Line 10, Exit 3)

1438, Hong Qiao Rd, Changning Distr. (Ma Nao Rd/Hong Qiao Rd) 

 

Leave a Comment