Xunzi, L’arte confuciana della guerra


In questo libro si discute della possibilità di combattere il nemico in nome dei valori confuciani della solidarietà e della giustizia. Arena, uno dei principali orientalisti italiani, traduce un capitolo dell’opera di Xunzi, il maestro confuciano che sosteneva la malvagità della natura originaria dell’uomo. Un confuciano deve chiedersi se sia lecito ricorrere alla guerra, e rispondere di sì, in caso di guerre giuste; ma poi dovrebbe anche ricordarsi che non esistono guerre giuste. Quest’opera è in fondo un invito alla pace, indispensabile per tutti coloro che vogliano conoscere in profondità l’arte del governo e lottare contro i propri nemici interiori. L’arte militare diviene arte del comando e sapiente gestione dello Stato. Alla sua traduzione Arena, come sempre, aggiunge un prezioso commento  esplicativo per orientare il lettore nella decifrazione di un’opera così lontana dal tempo (III sec. a. C.) e che però parla alla intelligenza politica e al cuore di tutti noi.

 

Xunzi, L’arte confuciana della guerra, a cura di Leonardo Vittorio Arena, Milano, Rizzoli 2011, 5, 90 euro.

azithromycin class what is lexapro used for

Leave a Comment